Storia di un’azienda in trasformazione

Data: 11 Aprile 2017

I grandi personaggi di Intesa: il Cavaliere Nero

 

C’è stato un periodo in azienda in cui circolava un interessante libello, Kingdomality.
Si trattava di un best seller americano, basato sul concetto che le organizzazioni sono come dei regni medievali e quindi devono avere al proprio interno tutti i profili e le tipologie umane utili per la sopravvivenza del regno o per il successo di qualunque organizzazione. Un’esortazione ai capi d’azienda a non circondarsi solo di persone simili al loro.

Nell’ultimo capitolo c’era un interessante test da fare per scoprire il proprio profilo e quindi quale ‘ruolo’ ognuno avrebbe rivestito in epoca medievale. Claudio, che all’epoca era uno dei direttori commerciali della nostra azienda, lo fece subito.

Claudio era un personaggio: diplomatico, simpatico, apparentemente inafferrabile ma molto, molto determinato. “Cavaliere Nero” fu il responso.

Il ruolo veniva così descritto: ‘Il vostro obiettivo primario è vincere. Affrontate ogni compito e ogni situazione come una gara in cui primeggiare in modo strategico ed efficiente. Poiché siete in grado di controllare i vostri sentimenti, non è insolito per voi affascinare gli altri, e delegare con successo compiti e responsabilità a dei collaboratori più soggetti alle emozioni. Vi preoccupate spesso del vostro tornaconto. Difficilmente vi impegnate in attività nelle quali non riuscite a prevedere una ricompensa per il vostro investimento e per il vostro sforzo. In positivo, potete risultare analiticamente empatici e logicamente persuasivi. In negativo, potreste apparire freddamente manipolatori e impulsivi. Curiosamente, la vostra preferenza è perfettamente applicabile nei regni aziendali di oggi’.

Leggendolo, Claudio fece un sorriso. Inafferrabile, come lui.

 

Per chi volesse cimentarsi nel Test, può cliccare qui 

Share This