Seleziona una pagina
20.02.2020

Intesa (Gruppo IBM) e Links Foundation portano l’innovazione digitale e le tecnologie esponenziali dal laboratorio al mercato

Un accordo per sviluppare progetti di frontiera con importanti investimenti su risorse ad elevata competenza.

Intesa, società del Gruppo IBM che dal 1987 accompagna i clienti nel percorso di digitalizzazione dei processi aziendali, annuncia la partnership strategica con Links, Fondazione avviata dal Politecnico di Torino e dalla Compagnia di San Paolo, per sostenere l’innovazione basata su tecnologie digitali, un partner di eccellenza nei progetti di innovazione tecnologica grazie alle elevate competenze e multidisciplinarietà del capitale umano.

Gli obiettivi della collaborazione sono la creazione di asset e lo sviluppo di nuove progettualità per l’integrazione delle soluzioni digitali di Intesa con le tecnologie innovative blockchain, intelligenza artificiale e IoT. Puntando su giovani talenti di Links grazie al loro inserimento all’interno di team di innovazione congiunti, si creerà un processo virtuoso attraverso il quale i ricercatori avranno l’opportunità di formarsi professionalmente accedendo a competenze e piattaforme leader nel mercato enterprise, i Competence Center di Intesa potranno avvalersi di giovani ad alto potenziale e Links potrà presentare i propri team di ricerca ad un partner di rilevanza nazionale e internazionale.

Le nuove risorse parteciperanno attivamente ai gruppi di lavoro e ai progetti con una forte componente innovativa, seguendo un percorso di formazione e contestuale inserimento in azienda – presso Intesacampus OGR, l’Innovation hub di Intesa presso OGR Tech a Torino – accedendo alle competenze di digital transformation e alle piattaforme tecnologiche di Intesa e della capogruppo, come IBM Blockchain e IBM Watson (Supply Chain Insight, Chatbot, Voice, …), rimanendo allo stesso tempo in contatto con la comunità scientifica e accademica.

L’investimento di Intesa sulle migliori risorse della Fondazione con competenze su queste tematiche di frontiera costituisce un acceleratore da un punto di vista formativo e l’opportunità per Links e Intesa di far crescere i team congiunti in un contesto favorevole alla contaminazione; le risorse infatti, oltre ad esprimere pienamente le loro potenzialità, potranno condividere l’esperienza maturata anche internamente alla Fondazione.

“Grazie a questo accordo, Intesa ha l’opportunità di avvalersi delle migliori professionalità per indirizzare i suoi progetti più sfidanti e instaurare collaborazioni durature con i migliori talenti su queste tematiche” afferma Marco Broggio, Chief Innovation Officer di Intesa. ”Il tutto è in linea con la nostra strategia di sostenibilità del business, che prevede la creazione di opportunità di sviluppo e di crescita sia per l’azienda che per i propri partner”.

“Crediamo fortemente in questa partnership che, con un approccio win – win, genera valore aggiunto per i giovani ricercatori accelerando il loro percorso di crescita, per i Competence Center di Intesa che si avvarranno di giovani ad alto potenziale formati su specifici temi di interesse per l’azienda, e per Links che potrà far conoscere i propri team di ricerca e le proprie competenze ad un partner di rilevanza nazionale e internazionale”, afferma Edoardo Calia, Vice direttore di Fondazione Links.

 Scarica il comunicato stampa in formato PDF ITA

Potrebbero interessarti