Comunicato stampa – Superato a pieni voti l’audit commissionato da Accredia.

 

Torino, 6 luglio 2017 – Intesa SpA aggiunge una nuova certificazione ai propri servizi di conservazione a norma. L’audit condotto nelle scorse settimane e concluso a fine giugno, ha permesso di ottenere la certificazione di conformità da parte di ente accreditato. Le verifiche hanno dimostrato il grado di sicurezza e affidabilità dell’infrastruttura e della piattaforma del sistema di conservazione di Intesa.

Le recenti regolamentazioni di AgID/Accredia obbligano i conservatori accreditati a sottoporsi ad una verifica ispettiva da parte degli enti di certificazione, formati e qualificati da Accredia. Al termine dell’audit relativo alle attività di controllo, in caso di esito positivo, viene rilasciata la certificazione di conformità. Essa permette di mantenere l’accreditamento in AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), sottoponendosi annualmente a visite di sorveglianza. In un periodo compreso tra fine ottobre 2017 e fine aprile 2018 (a seconda del periodo di accreditamento precedente) tutti i conservatori accreditati dovranno obbligatoriamente sottoporsi all’audit e ottenere il certificato per poter mantenere l’accreditamento stesso.

“Tale certificazione conferma ulteriormente, ai clienti di Intesa, la scelta corretta nell’affidarsi alla nostra azienda e ci stimola a migliorare ogni giorno di più per garantire a tutto il mercato servizi di altissima qualità in un campo estremamente sensibile come quello della conservazione digitale a carattere legale, fiscale e normativo nel tempo” ha dichiarato Luigi Traverso, Responsabile Offering Dematerializzazione e B2B di Intesa.

La scelta formale di AgID di sottoporre i conservatori accreditati ad un’audit meticolosa e ad una attività di sorveglianza annuale, dimostra come le istituzioni siano sempre più sensibili verso tematiche di corretta gestione del dato e del documento digitale nel tempo. La garanzia di autenticità ed integrità degli stessi deve essere garantita con alti livelli di sicurezza fisica ed informatica per impedirne trafugamento o alterazione.

“Sono tutte attività verso le quali Intesa, in qualità di Certification Authority e conservatore accreditato AgID, ha sempre dedicato impegno, risorse ed investimenti sia per i clienti finali sia per le aziende che vogliono, nel mercato sempre più eterogeneo della terziarizzazione, offrire servizi comprensivi della conservazione digitale, senza per forza sottoporsi a massicci investimenti in materia” conclude Luigi Traverso.

 

Scarica il comunicato stampa in formato PDF

 

Contatti Media
Simonetta De Santis
Mobile: +39 335-7613055
Phone: +39 011-19216238
E-mail: simonetta.de.santis@intesa.it