Storia di un’azienda in trasformazione

Data: 18 Aprile 2017

Vòlli, e vòlli sèmpre, e fortissimamènte vòlli: no CA? No party

 

Un conto è crederci, un conto è convincere un’intera azienda a crederci. Questa potrebbe essere in breve la genesi della Certification Authority di Intesa, fortemente voluta da Franco. L’infrastruttura tecnica di Intesa, indispensabile per raggiungere la certificazione nell’ambito dei servizi di firma, nasce infatti dalla visione e dalla volontà di Franco, che ancora oggi guida la nostra area della sicurezza.

Le novità portano sempre nelle aziende momenti di confronto e di allineamento, fasi di dibattito e tempi di adeguamento; quando si tratta di introdurre innovazioni tecnologiche che comportano grandi investimenti e impiego di risorse, tutto va considerato al cubo.

Infatti, se “non sempre cambiare equivale a migliorare, per migliorare bisogna cambiare”*; insomma, ci vuole qualcuno pronto a gettare il cuore oltre l’ostacolo.

L’intuizione di 15 anni fa, che in un mondo globale interconnesso in rete la sicurezza avrebbe rivestito un ruolo strategico imprescindibile, guida ancora oggi il nostro business; grazie quindi al potere dell’intuizione!

L’intuizione però può indicare la via; Einstein scriveva: “L’innovazione non è il prodotto di un pensiero logico, tuttavia il risultato è legato ad una struttura logica”.

Se siamo cresciuti in questi anni e abbiamo potuto continuare a presiedere il mercato con i nostri servizi di digitalizzazione è grazie alle persone di Intesa e alla nostra organizzazione, che ci hanno consentito di cogliere l’intuizione e lavorare allo sviluppo costante della nostra infrastruttura.

Per inciso, pochi mesi dopo il conseguimento della certificazione, Franco è diventato dirigente e abbiamo organizzato una grande festa. No CA? No Party 🙂

 

*Winston Churchill

Share This