Seleziona una pagina

L’EDI per tutti (anche le piccole imprese)

Il portale web EDI di Intesa gestisce lo scambio di documenti anche in formato non strutturato (pdf)

Oggi puoi avere i vantaggi e la comodità dello scambio di documenti tramite EDI con qualunque tipologia di partner, anche le realtà più piccole e meno strutturate: il portale EDI di Intesa, a Kyndryl Company permette di scambiare documenti di business anche con protocolli non strutturati, grazie alla tecnologia OCR.

In questo modo potrai dialogare con una pluralità di partner da un’unica interfaccia, senza nessuna gestione manuale.

Richiedi informazioni

 

L’EDI per tutti (anche le piccole imprese)

Il portale web EDI di Intesa gestisce lo scambio di documenti anche in formato non strutturato (pdf)

Oggi puoi avere i vantaggi e la comodità dello scambio di documenti tramite EDI con qualunque tipologia di partner, anche le realtà più piccole e meno strutturate: il portale EDI di Intesa, a Kyndryl Company permette di scambiare documenti di business anche con protocolli non strutturati, grazie alla tecnologia OCR.

In questo modo potrai dialogare con una pluralità di partner da un’unica interfaccia, senza nessuna gestione manuale.

Parla con il team

Come funziona

Grazie alle funzionalità del portale web si possono utilizzare diversi formati di file di interscambio, da EDI standard, CSV, XML ma anche PDF. Oltre alle funzioni classiche quali upload, download e data entry, il portale consente infatti l’utilizzo dell’OCR per la conversione di documenti destrutturati: la piattaforma gestisce tutti i formati standard EDI (EDIFACT, TRADACOMS, ANSI X12, ecc.) e le relative traduzioni, convertendo vari formati EDI e non EDI in base alle esigenze funzionali/progettuali di ogni partner.

La tecnologia OCR, dunque, legge il pdf e riesce ad estrarre e categorizzare correttamente le informazioni riportate. Nel caso in cui qualche campo non venga definito correttamente, l’errore viene subito segnalato per essere corretto manualmente. La tecnologia, inoltre, è in grado di auto apprendere dagli errori segnalati e corretti.

Richiedi informazioni

Come funziona

Grazie alle funzionalità del portale web si possono utilizzare diversi formati di file di interscambio, da EDI standard, CSV, XML ma anche PDF. Oltre alle funzioni classiche quali upload, download e data entry, il portale consente infatti l’utilizzo dell’OCR per la conversione di documenti destrutturati: la piattaforma gestisce tutti i formati standard EDI (EDIFACT, TRADACOMS, ANSI X12, ecc.) e le relative traduzioni, convertendo vari formati EDI e non EDI in base alle esigenze funzionali/progettuali di ogni partner.

La tecnologia OCR, dunque, legge il pdf e riesce ad estrarre e categorizzare correttamente le informazioni riportate. Nel caso in cui qualche campo non venga definito correttamente, l’errore viene subito segnalato per essere corretto manualmente. La tecnologia, inoltre, è in grado di auto apprendere dagli errori segnalati e corretti.

Parla con il team

A chi si rivolge

Per fornitori e clienti che usano EDI con diversi standard.
Per fornitori e clienti piccoli che non hanno EDI, ma hanno dei mini sistemi informativi.
Per fornitori e clienti che non hanno nulla, a parte un accesso internet.
Per fornitori e clienti che lavorano solo con e-mail.

I vantaggi

Tecnologia estremamente user friendly

Nessuna installazione per l’utente

Nessuna competenza tecnica specifica richiesta

Dialogo con partner molto diversi, sia con protocolli EDI che non EDI

Gestione di ogni documento con un un’unica interfaccia a scelta

Espansione delle funzionalità al crescere delle esigenze aziendali

Contattaci, senza impegno

Compila il form, ti ricontatteremo il prima possibile per fissare una semplice call informativa.

Scopri di più sul portale B2b di Intesa

Chi si occupa delle personalizzazioni richieste dai miei business partner?

Il servizio EDI4U tramite le sue configurazioni delle specifiche conversioni. Al cliente è demandato solo il compito di generare il flusso secondo il tracciato concordato e definito.

Come posso monitorare l’andamento dei flussi?

Tramite l’interfaccia web è previsto un cruscotto di monitoraggio sull’andamento dei flussi e un’area in cui vengono segnalati nel dettaglio gli eventuali errori di conversione (che vengono anche notificati via mail) e gli errori di lettura OCR da correggere manualmente.

Quante risorse devo destinare alla gestione del portale?

Usare il portale B2b di Intesa è molto semplice: non serviranno figure aggiuntive o specializzate per utilizzarlo.

L’implementazione del portale comporta modifiche al mio ERP o in generale ai sistemi?

L’impatto del portale B2b di Intesa sui gestionali già in uso è minimo: ci occuperemo noi dell’integrazione con il minimo impatto.

 

 

 

Privacy | Cookie | Legal Notices

This page was develped by © 2024 In.Te.S.A. S.p.A. | Company with a single shareholder subject to management and coordination of Kyndryl Italia S.p.A. - Cap. Soc. € 6.300.000 i.v. | VAT number, Tax Code and registration number Business Register: 05262890014 | R.E.A. n. 696