Seleziona una pagina
Home » Mercato » Sei buoni motivi per passare al Software-as-a Service (SaaS)
14.10.2016
| Tempo di lettura: 3 min

Sei buoni motivi per passare al Software-as-a Service (SaaS)

Con il Cloud, i tuoi dati disponibili in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo e da qualsiasi dispositivo.

L’adozione del Public Cloud sta crescendo sempre di più: nel corso del 2016, secondo l’Osservatorio Cloud & ICT As a Service del Politecnico di Milano , in Italia l’aumento è stato del 27% rispetto al 2015 e IDC prevede che per la fine di quest’anno l’11% della spesa IT venga spostata da soluzioni on premise verso servizi Cloud.

Le proiezioni degli analisti indicano anche che nel 2018 il 58% delle attività effettuate sul Cloud saranno in modalità Software-as-a Service (SaaS).

Ma quali sono i motivi che portano le aziende a spostare l’utilizzo degli applicativi sul Cloud? Eccone alcuni:

  1. Disponibilità dei dati: in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo e da qualsiasi dispositivo. Con la condivisione sul Cloud delle proprie cartelle di lavoro, l’utente può consultare sempre i propri documenti, presentazioni, mail anche da casa. L’utente può anche accedere da qualsiasi luogo agli applicativi gestionali sul cloud adottati dalla sua azienda, ad esempio CRM, documentale, ecc.
  2. Variabilizzazione dei costi: l’azienda può utilizzare strumenti applicativi innovativi senza effettuare investimenti, li può testare, utilizzare fino a quando ne ha necessità ed abbandonarli passando ad altri servizi con impatti minimi.
  3. Software sempre aggiornato: il provider SaaS assicura che gli applicativi siano sempre aggiornati così come tutto l’ambiente di erogazione, middleware, data base, sistemi operativi. L’azienda che adotta il Cloud può concentrarsi sempre di più sul proprio core business e lasciare al Provider la gestione sistemistica e del licensing.
  4. Sicurezza: il Cloud per sua natura prevede la duplicazione dei dati su più server/Pod e l’azienda è così certa di ridurre o addirittura di eliminare i rischi di perdita di informazioni.
  5. Monitoraggio delle applicazioni e gestione dei livelli di sicurezza a cura di Provider specializzati.
  6. Integrazione nativa delle soluzioni Software-as-a-Service con servizi innovativi di digitalizzazione, quali la conservazione a norma e la firma digitale.

 


A cura di:

Potrebbero interessarti

Iscriviti alla newsletter

Novità, iniziative ed eventi dal mondo della trasformazione digitale.

Voglio essere informato su prodotti, servizi e offerte di INTESA.
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.

È possibile ritirare il proprio consenso in qualsiasi momento inviando una e-mail al seguente indirizzo: privacy_mktg@intesa.it. Oppure, se non si desidera ricevere più le e-mail di marketing, è possibile annullare la sottoscrizione facendo clic sul relativo link di annullamento sottoscrizione, in qualsiasi e-mail.
Per confermare l'iscrizione, controlla la tua email!
Condividi