Seleziona una pagina
26.02.2021

5 motivi per innovare nella GDO

Perché conviene portare soluzioni di trasformazione digitale all’interno di questo settore?

Il boom dell’e-commerce sta trasformando la GDO da un’infrastruttura di trasporto a settore fondamentale per la customer experience: ecco perché diviene sempre più strategico gestire al meglio i dati, automatizzare procedure e avere una larga visibilità sulla catena.

Trasformare in ottica digitale i processi aziendali è un percorso impegnativo, che richiede investimenti in termini di risorse e tempo e una forte volontà di cambiare la cultura aziendale.

Dopo aver descritto le principali innovazioni per la GDO del 2021, vediamo ora quali sono i motivi che dovrebbero spingere all’innovazione di questo settore. Li abbiamo riassunti in 5 punti.

1. Per ottenere un controllo centralizzato della filiera

Avere una visibilità ampia e centralizzata sulla catena di fornitura è fondamentale per gestirla al meglio. Digitalizzare ogni fase della catena significa avere più possibilità di accorpare e incrociare le informazioni necessarie su un’unica interfaccia semplificata. In questo modo il controllo può essere affidato a un supply chain manager, che avrà sempre a disposizione tutti i dati necessari sulla base di KPI preimpostati.

2. Perché i dati saranno sempre più importanti

Si dice che “i dati sono il nuovo petrolio” perché, grazie alla raccolta di dati anche non strutturati, l’Artificial Intelligence e il machine learning possono aiutarci a rendere più efficienti i nostri processi, elaborando analisi predittive e proponendo risoluzioni rapide alle criticità. Per sfruttare al massimo queste tecnologie, tuttavia, è necessario “nutrire” la tecnologia con dati adeguati: più le informazioni sono digitalizzate, più precise saranno le analisi degli algoritmi.

3. Per poter automatizzare molte procedure

Nel 2020, gli acquisti tramite e-commerce sono aumentati del 31%, richiedendo un potenziamento dell’infrastruttura logistica messo in atto dall’88% delle aziende retail.
La crescita dell’e-commerce ha inevitabilmente aumentato anche il numero dei resi, cresciuti del 30% durante il 2020.*

Raccogliere i dati relativi alle giacenze di magazzino, alle consegne e ai resi in un’unica piattaforma contribuisce ad automatizzare molte procedure, come la pianificazione di carico / scarico dei mezzi o l’invio delle fatture e degli ordini, sia ad aumentare la sicurezza normativa.

4. Perché – ora lo sappiamo – il nostro mondo è imprevedibile

Se due anni fa ci avessero raccontato il 2020, probabilmente avremmo faticato a crederci. Eppure la pandemia ci ha fatto capire che l’imprevedibile è sempre possibile. Tra le aziende della GDO, in particolare, una piattaforma di raccolta e analisi dei dati con capacità predittive avrebbe potuto limitare il forte impatto che l’inizio del lockdown ha avuto sulla distribuzione, dimostrando che l’innovazione può rivelarsi fondamentale in momenti di incertezza.

5. Perché i consumatori sono sempre più green

Anche il settore della GDO non deve perdere di vista le abitudini di acquisto dei consumatori: una recente ricerca* riporta che il 60% dei clienti è disposto a cambiare le proprie abitudini di acquisto per ridurre l’impatto ambientale, e il 71% indica di essere disposto a pagare fino a un 35% in più per avere informazioni precise sulla provenienza dei prodotti. Trasformare digitalmente la GDO significa anche poter dare ai consumatori informazioni precise sull’origine e sul tracking dei prodotti. Per questo i molti progetti di blockchain applicati alla supply chain sono da considerare tra le good news tech del 2020.

* Fonte: Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail, Il digitale nel Retail: l’emergenza accelera il cambiamento
** Fonte: National Retail Federation, Meet the 2020 consumers driving change

Potrebbero interessarti