Innovazione digitale: come si stanno equipaggiando le aziende?

19 gennaio 2017

Informatica, dematerializzazione, digitalizzazione: il panorama ICT è un mondo in continua evoluzione.

L’impiego degli strumenti digitali a beneficio dell’innovazione e del business aziendale è comunemente noto con il termine “Digital Transformation”: l’obiettivo è realizzare un’architettura ausiliaria al business che sia agile, affidabile e performante. In questi ultimi anni, i direttori aziendali hanno saputo bilanciare gli investimenti tecnologici per un business migliore e quindi più efficiente.

Questa trasformazione digitale produce ottimizzazione dei costi, da un lato, apporta migliorie all’efficienza ed efficacia delle procedure dall’altro.

innovazione

Ma quali sono i trend dell’innovazione digitale e quali sono le competenze richieste per la loro gestione?

Un ruolo fondamentale oggi è ricoperto dall’IT. Lo sanno bene gli operatori del settore finance ma anche coloro che operano in ambito logistica, tra i settori più all’avanguardia nell’innovazione digitale.

In un ecosistema via via sempre più digitale, sarà necessario saper gestire e controllare gli elementi hardware (fisso o mobile, fisico o virtuale, in house o in cloud), il software (dai gestionali alle APP, dai middleware alle soluzioni di monitoraggio e di controllo) e le risorse a servizio della gestione ICT (networking cablato e non, soluzioni Wi-Fi, sensoristica). Non sono poi da sottovalutare i costi legati alle necessarie attività di manutenzione e aggiornamento ed i rischi legati ai malfunzionamenti, alle anomalie ed alla vulnerabilità dei sistemi (sicurezza interna ed esterna).

innovazione-digitale

Ecco quindi che per far fronte a queste complicazioni si arriva ad un fenomeno che sempre più spesso coinvolge direttamente le linee di business, le quali scavalcano il reparto IT per approvvigionarsi direttamente da provider esterni di servizi offerti in cloud. In altre parole, la tendenza non è più quella di possedere una tecnologia in house bensì la fruizione del servizio in outsourcing e su misura per ogni esigenza.

Dai modelli SaaS, Paas e IaaS, fino all’IT as a Service, l’evoluzione della fruizione dei servizi ICT in modalità on demand e pay per use è la nuova direttrice che si sta percorrendo.

Attenzione però nel valutare correttamente il fornitore del servizio selezionato e verificare che disponga di tutti i requisiti essenziali per garantire la performance di servizio ma soprattutto la protezione dei dati.

Qualsiasi sarà la modalità che si deciderà di adottare non sarà più ammesso trascurare una semplice ma efficace formula, che deve riflettersi su ogni singola scelta operata: “porre il Cliente al centro; la giusta via per innovare il proprio business.”

Iscriviti alla newsletter

Per confermare l'iscrizione, controlla la tua email


*Campo Obbligatorio

Share This