Seleziona una pagina
05.03.2020

Intesa (Gruppo IBM) ha aderito all’iniziativa solidarietà digitale del Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione

Intesa (Gruppo IBM) in qualità di Identity Provider SPID, ha aderito all’iniziativa “Solidarietà Digitale” promossa dal Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, in collaborazione con AgID. Intesa offre l’erogazione gratuita del servizio di video riconoscimento online dell’identità digitale, necessario per l’ottenimento delle credenziali SPID, alle persone residenti nelle aree colpite dal contagio da coronavirus, per facilitarne l’operatività da remoto.

Le credenziali di accesso al Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) aprono le porte alla fruizione di molti servizi online sia della Pubblica Amministrazione centrale e locale (INPS, Agenzia delle Entrate, Comuni, …) sia ai servizi offerti dai privati aderenti.

Oltre al servizio di riconoscimento remoto via webcam, normalmente erogato a pagamento, gli utenti possono comunque richiedere gratuitamente SPID se sono già in possesso di firma digitale, carta d’identità elettronica (CIE) o carta nazionale dei servizi (CNS).

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di ridurre l’impatto sociale ed economico nelle aree soggette a restrizioni a causa del coronavirus.

Aggiornamento importante del 13/3/2020

Dato il grande successo dell’iniziativa e l’estensione delle zone rosse a tutta la penisola, come previsto dal DPCM del 9 marzo 2020, abbiamo ricevuto moltissime richieste di adesione. Il nostro team è incessantemente all’opera per effettuare il riconoscimento di tutti i cittadini che ci hanno contattato. Purtroppo ci vediamo costretti a sospendere temporaneamente l’accettazione di nuove richieste di video riconoscimento per poter servire al meglio coloro che ne hanno già fatto domanda.

Potrebbero interessarti