Seleziona una pagina
Home » Soluzioni » Onboarding dei clienti finanziari
12.01.2022
| Tempo di lettura: 7 min

Onboarding dei clienti finanziari

Come semplificare il processo di onboarding nei servizi finanziari

L’onboarding dei clienti finanziari è la fase più complessa della customer experience bancaria, ma oggi è possibile semplificare con una piattaforma di digital onboarding. Ecco cos’è e quali tipologie esistono.

In questo articolo scoprirai:

Onboarding, letteralmente, dall’inglese, “portare a bordo”. Per quanto il termine sia particolarmente  diffuso in ambito hr e recruiting (onboarding di nuove risorse), esiste un altro tipo di onboarding, altrettanto importante per il business: quello del cliente.

Nei processi di business (sia in ambito B2b che B2c), infatti, si definisce fase di “onboarding” il momento in cui  il lead o potenziale cliente decide di acquistare un prodotto o un servizio, e si procede dunque con la raccolta dei dati anagrafici, di residenza, e di tutte le informazioni che saranno necessarie per erogare il servizio o il prodotto.

Ogni settore ha bisogno di processi di customer onboarding differenti, che rispondano a diverse necessità: in ambito bancario e finanziario, la fase di customer onboarding è particolarmente delicata e complessa. Essendo un cosiddetto “ambito regolato”, infatti,  le banche e gli istituti di credito e finanziamento devono rispettare la normativa AML e l’adeguata verifica del cliente.

Cos’è l’onboarding dei clienti nei servizi bancari

L’onboarding dei clienti finanziari è una procedura molto lunga e complicata: oltre alla raccolta dei dati anagrafici, dei documenti di identità e alla firma dei contratti, infatti, i futuri clienti bancari dovranno compilare il questionario di adeguata verifica del cliente, anche detto questionario Know Your Customer

Un altro fattore di complessità che caratterizza l’onboarding dei clienti finanziari è l’aggiornamento dei dati: una volta effettuata l’adeguata verifica, infatti, sarà necessario aggiornarla ed effettuare un controllo ogni 24 mesi. Ecco perché sempre più banche stanno semplificando il customer onboarding tramite una piattaforma di digital onboarding.

 

Spid OnBoarding

Perché semplificare il processo di customer onboarding 

Semplificare il processo di onboarding attraverso una digital onboarding platform significa infatti ottenere un importante risparmio di risorse, grazie ai tempi più rapidi per completare la procedura ma anche al risparmio dei costi della carta.

Un processo di onboarding digitale semplificato, inoltre, renderà molto più semplice la gestione e l’aggiornamento dei dati, che potranno essere automaticamente integrati (e quindi aggiornati) nei sistemi bancari.

Ulteriore, importante, vantaggio di un processo di customer onboarding semplificato in ambito finanziario e bancario riguarda il miglioramento della customer experience: con l’ingresso dei millennials e dei primi nativi digitali nel target dei servizi bancari, si allarga anche il numero di clienti che preferiscono il canale interamente digitale, essendo poco abituati alle procedure che richiedono appuntamenti e code agli sportelli.

Che tipo di processi di onboarding adottare?

La tecnologia, oggi, ci consente di implementare tipologie di digital onboarding diverse, che si possono adeguare al target dei clienti, alle priorità o alla mission dell’istituto bancario. Possiamo elencare tre principali tipologie di digital onboarding bancario:

Digital self onboarding

FCA Bank, per esempio, ha intrapreso la strada della digitalizzazione completa dei propri processi, e per questo ha implementato con Intesa un processo di digital onboarding completamente digitale: il riconoscimento avviene in modalità self tramite una piattaforma personalizzata, in cui il cliente inserisce i propri dati e i propri documenti di identità ed effettua una verifica della liveness con comparazione biometrica tramite artificial intelligence. Scarica la scheda tecnica della soluzione creata da Intesa per FCA Bank.

Digital self onboarding con SPID

Unicredit, invece, ha scelto di appoggiarsi a Intesa in qualità di service provider accreditato e di utilizzare il riconoscimento con SPID nel proprio processo di riconoscimento da remoto. 

Self onboarding o video-riconoscimento: la scelta al cliente

Scelta differente è stata fatta da Pitagora, società torinese di credito al consumo che ha implementato in collaborazione con Intesa una procedura di digital onboarding in cui il cliente stesso può decidere se effettuare il riconoscimento di persona, da remoto con video-riconoscimento o in modalità completamente self.

Scopri di più

 Onboarding bancario reso semplice da Intesa

Da anni Intesa si occupa di digitalizzazione e semplificazione dei processi di business, e può vantare una comprovata esperienza nella creazione di piattaforme e soluzioni specifiche in ambito finanziario, bancario, di credito al consumo, ma anche assicurativo. L’accreditamento come Certification Authority e service provider da parte di AgID, inoltre, assicura ai clienti soluzioni certificate, sempre aggiornate e adeguate alla normativa vigente.

In ambito di onboarding bancario, Intesa può creare soluzioni e piattaforme su misura, costruite sulla base delle esigenze specifiche dei propri clienti grazie ad un approccio di co-creazione.

Conclusioni

L’onboarding dei clienti finanziari è una fase della customer experience molto complessa per tutti gli istituti bancari o di credito: le richieste della normativa Anti Money Laundry in quest’ambito fanno in modo che l’onboarding bancario risulti lungo, complesso e ripetitivo, andando ad incidere in modo importante sulle risorse finanziarie a disposizione.

Una piattaforma di digital onboarding personalizzata, realizzata in collaborazione con una Certification Authority come Intesa, contribuisce a rendere l’onboarding dei clienti finanziari veloce e semplice, senza perdere di vista la compliance normativa e la sicurezza.

Vuoi saperne di più?
Come semplificare la complessità del processo di onboarding?

Il processo di onboarding è una fase molto complessa della customer experience bancaria. Oggi la tecnologia consente una semplificazione dell’onboarding bancario: tecnologie come l’OCR e l’artificial intelligence consentono il riconoscimento certo dell’utente da remoto, a norma di legge. Scopri di più.

In che modo favorire il miglioramento del processo?

Il miglioramento del processo di onboarding può essere favorito con l’implementazione di una piattaforma specifica che segua l’utente nella fase di riconoscimento, che potrà avvenire sia in modalità con una della liveness tramite artificial intelligence, sia con un semplice “accedi con SPID”. Scopri di più.

You might be interested

Iscriviti alla newsletter

Novità, iniziative ed eventi dal mondo della trasformazione digitale.

Voglio essere informato su prodotti, servizi e offerte di INTESA.
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.

È possibile ritirare il proprio consenso in qualsiasi momento inviando una e-mail al seguente indirizzo: privacy_mktg@intesa.it. Oppure, se non si desidera ricevere più le e-mail di marketing, è possibile annullare la sottoscrizione facendo clic sul relativo link di annullamento sottoscrizione, in qualsiasi e-mail.
Per confermare l'iscrizione, controlla la tua email!
Condividi