Think Milano, la tecnologia IBM a porte aperte

14 giugno 2018

IBM Think ha portato la trasformazione digitale all’Unicredit Pavilion, in Piazza Gae Aulenti.

“Pronti ad un nuovo incontro con la tecnologia?” è stata questa la domanda che IBM ha posto alle migliaia di visitatori. Le risposte sono state date con tanti ingredienti protagonisti degli otto giorni d’evento.

Al Think Milano, dal 5 al 12 giugno, si è parlato di: showcase esperienziali, sessioni di business, momenti di networking, demo, hackathon, momenti di education e intrattenimento sui temi dell’innovazione. È stata un’opportunità unica per ascoltare la voce degli esperti, dei leader d’industria e guru, con cui scambiare idee per affrontare al meglio le sfide di business, di oggi e del futuro.

Think Milano è stato ideato per tenersi al passo con la trasformazione e con la rapida evoluzione della tecnologia che scandisce il tempo del cambiamento aziendale e stimola i visionari a ripensare non solo il mondo del business, ma l’intera società. Da qui il fil rouge “think”, ovvero pensa, rifletti e ragiona. Fondamentale per la trasformazione digitale è il ruolo delle persone, ed il valore che esse apportano alle aziende in cui operano.

Di grande impatto è stata Partners @Think, la conferenza dedicata al top management dei Business Partner IBM. Martedì 5 giugno è stata una giornata pensata per accompagnare i partner nel viaggio verso il Cloud, l’intelligenza artificiale, l’infrastruttura tecnologica e la sicurezza.

Il secondo giorno ha preso vita l’Agorà, moderata da Maurizio Decollanz, Direttore Comunicazione IBM Italia, sui temi dell’innovazione tecnologica, sulle sfide e le opportunità che ci offre, e su quali cambiamenti può portare nel panorama economico e sociale in cui viviamo. È intervenuto anche Enrico Cereda, Presidente e Amministratore Delegato di IBM, e diversi esponenti di spicco del giornalismo, delle Istituzioni, del mondo accademico e della ricerca.
A seguire la prima edizione del Thinker Award, ossia la premiazione da parte di thinkMagazine, la rivista online di IBM Italia nata all’inizio dello scorso anno, degli innovatori e dei “pensatori” che si sono distinti nel corso del 2017.

Nelle giornate successive, il Cloud Factor, la Blockchain, l’Internet of Things, l’Artificial Intelligence, Watson sono state le star indiscusse. Grande interesse è stato mostrato per l’Escape Room. Un’esperienza in realtà virtuale, ovvero “un’escape room” in cui è stato possibile giocare in coppia ed immedesimarsi in due agenti investigativi del VBI Virtual Bureau of Investigation chiamati a risolvere un caso intricato. L’ambientazione è il mondo di Synthesis lo stesso di Avery, il nuovo gioco online sviluppato con IBM Cloud; questa applicazione integra i servizi Watson Assitant e Visual Recognition.

Il workshop di Intesa, focalizzato sui temi dell’identità digitale e del riconoscimento, che coinvolgono le aziende ma anche i loro clienti finali in quanto destinatari dei servizi, è stato molto interessante a detta dei numerosi partecipanti.

Sono stati approfonditi diversi temi, tra cui:

  • il contesto di mercato della trasformazione digitale, che vede affacciarsi nuovi player e richiede un cambiamento del tradizionale modello di business;
  • le soluzioni tecnologiche, modulari e scalabili, di firma, riconoscimento e onboarding per digitalizzare i processi in modo sicuro e nel rispetto della normativa;
  • le testimonianze delle aziende che hanno intrapreso il percorso di trasformazione con Intesa: obiettivi, sfide da superare e risultati di business;
  • le opportunità che offrono le normative sulle firme e sulla protezione dei dati;
  • la vision internazionale di IBM, che collega le tematiche di identità e riconoscimento con i temi dell’IoT e delle blockchain, come reti di valore.

La tavola rotonda, di confronto fra tutti gli interlocutori di business, clienti, operatori e ruoli istituzionali, ha completato l’approfondimento. Sono intervenuti: Gabriele Benedetto – CEO Telepass; Vincenzo Tedeschi – Direttore Generale Binck Bank; Massimo Dallara – Direttore Generale Easy Drive; Emilio Baselice – DG Intesa e Luca Spina – Direttore Marketing Intesa.

Nella giornata di giovedì ha preso vita anche la diretta streaming del webinar “Verso lo SDI e oltre: i servizi di Intesa per il mercato Enterprise” con Luigi Traverso – Responsabile Offering Dematerializzazione e B2B Intesa e Giorgio Fasolis – Consultant Offering Dematerializzazione e B2B Intesa. Il webinar fa parte della collana di cinque appuntamenti “L’universo della fatturazione elettronica tra privati (B2B)”, un viaggio di formazione coordinati e tenuti da esperti di normativa, tecnologia e processi digitali, per comprendere le soluzioni più innovative per la fatturazione elettronica.

Intesa, società del gruppo IBM, ha preso parte alla kermesse anche con l’emissione delle identità digitali (Spid). IntesaID consente di accedere online a tutti i servizi delle Pubbliche Amministrazioni e delle imprese private aderenti. Può essere richiesta da tutti i cittadini italiani maggiorenni. Scopri come su www.intesa.it/intesaid.

Riguarda le foto dell’evento.

Iscriviti alla newsletter

Per confermare l'iscrizione, controlla la tua email


*Campo Obbligatorio

Share This